Si chiama Stepfill JA, è una startup italiana ideata da un gruppo di alunni dell’istituto Giovanni Giorgi di Verona e sviluppata grazie al supporto di Junior Achievement, organizzazione non profit internazionale dedicata all’educazione imprenditoriale nella scuola. L’obiettivo principale è di rendere più economico per le aziende l’inserimento di nuovi lavoratori e più semplice ed immediata la comunicazione interaziendale

Abbiamo intervistato i ragazzi per farci raccontare la il loro progetto:

Da dove nasce quest’idea?

Nei mesi scorsi abbiamo fatto, come tanti studenti nostri coetanei, uno stage in azienda, divenuto obbligatorio con la Legge 107/2015 (meglio conosciuta come “Alternanza Scuola Lavoro”). Durante questa esperienza di lavoro, ci siamo accorti di quanto sia costoso, in termini di tempo e di denaro, inserire un nuovo lavoratore in un’azienda e di quanto il nuovo assunto si senta in difficoltà a causa della non sufficiente conoscenza della realtà in cui dovrà lavorare. Nasce così, ad ottobre 2016 , Stepfill JA.

 Come funziona esattamente la startup?

Stepfill JA, tramite un portale online (che a breve sarà disponibile), fornirà a tutte le aziende una piattaforma digitale per la formazione dei nuovi assunti.

Il Portale consentirà all’azienda di caricare, in un’area dedicata, i video corsi e tutto il materiale per gestire la formazione anche da remoto per i nuovi collaboratori. Ogni azienda in abbonamento avrà un’area riservata e accessibile solo ai propri dipendenti.

Risparmio, facilità d’uso e contenuti sempre disponibili per tutti i collaboratori su smartphone e tablet renderanno le aziende più sicure e facili da vivere.

 Siete stati affiancati da Junior Achievement, come è andata?

 L’organizzazione è presente in 122 Paesi, con oltre 450.000 volontari d’azienda provenienti da tutti i settori professionali. La nostra classe ha fatto da apripista a Junior Achievement a Verona, grazie al coordinamento della Professoressa MariaTeresa Leardini e affiancati dall’imprenditore Alessandro Florio (ideatore della startup iDROwash e volontario di Junior Achievement). Ci hanno coinvolti nel programma “Impresa in Azione”, nel quale gli studenti costituiscono delle mini-imprese a scopo formativo e ne curano la gestione, dall’idea al suo lancio sul mercato.

 Progetti per il vostro futuro?

 Il nostro sogno è diventare l’azienda di riferimento per la formazione digitale certificata.

Complimenti per il progetto ragazzi e in bocca al lupo.